Blitz quotidiano
powered by aruba

Treviso, bruciano tricolore e appendono Leone di San Marco

TREVISO – Hanno bruciato la bandiera tricolore e al suo posto appeso il Leone di San Marco. E’ successo a San Floriano, provincia di Treviso. Vandali, probabilmente autonomisti, i responsabili del gesto ancora da identificare. Ne parla La Tribuna di Treviso:

Bruciato il tricolore in Val Lapisina: vandali non identificati gli hanno dato fuoco ai piedi del monumento ai Caduti della prima guerra mondiale per poi issare al suo posto la bandiera con il leone di San Marco, probabilmente in segno di rivendicazione autonomista. Tutto è accaduto nella notte tra giovedì e ieri a San Floriano, sulle sponde del lago Restello. Il piccolo monumento con tanto di asta portabandiera si affaccia sul lago e sulla statale Alemagna, ricordando ai passanti i caduti locali. È per questo che il gruppo alpini della Val Lapisina si è accorto subito che qualcosa non andava, vedendo all’indomani del gesto dimostrativo che la bandiera che ricorda la Serenissima sventolava su quel pennone al posto del tricolore. Immediato l’intervento per ripristinare la normalità, gli alpini hanno subito provveduto nella giornata di ieri issando nuovamente il tricolore. Rimangono le ceneri e le incrostazioni del falò sul monumento, dure a venir via, oltre all’amarezza culminata con una denuncia dell’accaduto ai Carabinieri.


TAG: