Cronaca Italia

Treviso, uccide la ex fidanzata incinta e le ruba i gioielli per giocare al videopoker

Treviso, uccide la ex fidanzata incinta e le ruba i gioielli per giocare al videopoker

Treviso, uccide la ex fidanzata incinta e le ruba i gioielli per giocare al videopoker

TREVISO – Non solo ha strangolato e finito a sassate in testa la ex fidanzata “colpevole” di essere rimasta incinta, ma le ha anche rubato la catenina d’oro e l’anellino che portava sempre per venderli al Compro Oro e giocarsi i soldi al videopoker. Quell’ultimo gesto, però, gli è costato caro. Mihail Savciuc, studente di 19 anni di Godega di Sant’Urbano (Treviso), è stato individuato proprio grazie ai dati raccolti, come prassi, dal titolare del negozio di Conegliano Veneto che aveva acquistato i preziosi.

Grazie a quei dati, spiega il Gazzettino, gli investigatori sono arrivati al giovane moldavo, in Italia da sette anni, e lo hanno fermato. In un primo tempo lui ha negato tutto, ma la sua versione non reggeva. E alla fine ha confessato.

Ha portato gli agenti nella zona in cui aveva nascosto il corpo, sotto rovi e foglie secche, sulle colline di Formeniga di Vittorio Veneto, dove di solito si appartano le coppie.

Lì domenica sera il ragazzo aveva portato la sua ex fidanzata, Irina Bacal, una giovane moldava di 20 anni, in Italia dal 2012. Pochi mesi prima lei gli aveva detto di essere rimasta incinta. All’inizio avevano parlato di aborto, ma lei poi aveva cambiato idea, era ormai al sesto mese di gravidanza e voleva che lui si prendesse le sue responsabilità. Ma lui si opponeva.

Così domenica sera l’ha portata in macchina nei boschetti in cui solitamente si appartano le coppie, ha discusso con lei e l’ha uccisa. Prima di nascondere il corpo, però, le ha strappato la catenina e l’anellino che lei aveva sempre indosso. E proprio quel particolare gli è costato l’arresto. Perché la madre della ragazza, che fa la badante nella stessa zona, ha raccontato agli investigatori come la figlia andava solitamente vestita, gioiellini compresi.  Quando gli agenti hanno trovato il corpo senza collanina e anello si sono subito indirizzati verso i Compro Oro. E lì hanno avuto i dati di chi li aveva venduti. Per poi giocarsi i soldi al videopoker.

 

 

 

To Top