Cronaca Italia

Tribunali assumono 800 cancellieri. Ma al concorso si presentano in 300mila

Tribunali assumono 800 cancellieri. Ma al concorso si presentano in 300mila

Tribunali assumono 800 cancellieri. Ma al concorso si presentano in 300mila

ROMA – I tribunali assumono 800 cancellieri. Ma si presentano 308mila candidati. Tante sono le persone che hanno presentato domanda per partecipare al concorso bandito dal ministero della Giustizia, il primo dopo vent’anni.

Come sottolinea Luigi Ferrarella sul Corriere della Sera, ancor più delle carenze di magistrati, nei tribunali italiani manca il personale amministrativo, che sono “la spina dorsale del sistema”.

Su un organico teorico di oltre 44mila persone, ne mancano quasi diecimila. Un deficit aggravato, scrive il Corriere della Sera, dal blocco del turn over per risparmi di bilancio. Adesso è arrivato questo concorso, ma non sarà una cosa facile, come sottolinea Ferrarella:

Mentre per 200 persone si procede mediante scorrimento di altre graduatorie, per 800 posti (stipendio medio attorno ai 1.400 euro netti) il ministero ha cominciato a bandire il 22 dicembre 2016 un concorso che ha però appunto avuto, per così dire, persino troppo successo: 308.468 domande. Ovvio, quindi, che questi nuovi cancellieri (e a maggior ragione gli ulteriori 1.000 che la legge di stabilità 2017 autorizza ad assumere) non possano entrare davvero in servizio in tempi rapidi.

Quindi, dal momento che non si può violare il “legittimo principio di ciascuno di concorrere”, le assunzioni sono slittate. Il ministero ha cercato di supplire a questo scarto temporale immettendo 300 lavoratori spostati dalle regioni e 343 in mobilità obbligatoria da altre amministrazioni cosiddette di «area vasta» e di Croce Rossa. Altri lavoratori sono arrivati dalla mobilità compartimentale e dalle graduatorie del Viminale. Nonostante questi sforzi resta scoperto un posto su quattro, in media (ma anche di più in alcuni casi). Anche perché in un settore in cui l’età media è 56 anni sono molti i lavoratori che vanno in pensione. Nel solo 2016 sono stati 848. Anche più dei futuri nuovi 800 cancellieri che verranno scelti al concorso dei 300mila. Sempre che si riesca a fare.

To Top