Blitz quotidiano
powered by aruba

Trieste, finto povero con casa popolare, barche di lusso e 1,5 mln €

TRIESTE – Viveva in una casa popolare e si dichiarava nullatenente, ma su internet acquistava barche di lusso. Così la Guardia di Finanza ha acciuffato un finto povero a Trieste. L’evasore totale aveva sottratto al Fisco un milione e mezzo di euro.

Come riporta il Messaggero Veneto:

Dall’indagine nei suoi confronti erano emerse tramite internet compravendite di natanti e lussuose imbarcazioni da diporto tra soggetti esteri e clienti privati nazionali.

L’analisi della documentazione nel corso della verifica fiscale nonché indagini finanziarie effettuate sui suoi conti correnti bancari e postali, hanno permesso di ricostruire l’effettivo reddito di cui la persona poteva realmente disporre, nonché di segnalare agli uffici finanziari oltre 1 milione e mezzo di ricavi non dichiarati e Iva per oltre 300.000 euro.

Nonostante le ingenti disponibilità di denaro, il finto nullatenente non aveva poi esitato a richiedere un alloggio all’Ater triestina per motivi legati al reddito, formalmente inesistente, tanto da riuscire ad ottenere un appartamento con canone irrisorio.

Al termine delle verifiche l’uomo è stato deferito all’autorità giudiziaria per reati tributari e indebita percezione di erogazioni pubbliche