Blitz quotidiano
powered by aruba

Trieste, gira in stazione con finto mitra: denunciato FOTO

TRIESTE – Ha girato per la stazione centrale di Trieste con un finto mitra in mano ed è finito denunciato per procurato allarme e molestie. Il protagonista di questa vicenda è un giovane italiano di 23 anni che ha imbracciato il finto mitra incurante della possibile reazione dei presenti in stazione, soprattutto degli animi dopo i recenti attentati terroristici all’aeroporto di Bruxelles.

Il fatto è accaduto intorno alle 13.00 del 7 aprile e il giovane si è trattenuto per alcuni minuti nella stazione, poi su segnalazione dei presenti, sono intervenuti gli agenti. Questi hanno segnalato che il fucile mitragliatore, benché munito di tappo rosso, non aveva la canna occlusa. La scena è stata anche ripresa dal sistema di videosorveglianza della stazione e poco è bastato per far scattare la paura.

Il quotidiano Il Piccolo scrive che molti hanno visto l’arma e si sono spaventati e hanno lanciato l’allarme:

“In molti, alla vista dell’arma, si sono spaventati, complice anche il clima di massima allerta terrorismo seguito ai recenti fatti di Bruxelles, e si sono allontanati in fretta dal gruppetto. Solo a un’analisi ravvicinata si poteva notare il tappo rosso tipico delle armi giocattolo, ma da lontano era facile cadere in inganno.

Il gruppo di ragazzi è poi uscito dall’ingresso principale su piazza Libertà. Solo a quel punto sono intervenuti gli agenti della Polizia Ferroviaria, allertati dai passanti, che hanno portato il giovane nei loro uffici per gli accertamenti del caso. Il ragazzo, che è risultato essere un italiano ma non residente a Trieste, è stato poi rilasciato con a suo carico una denuncia per procurato allarme”.

(Foto Ansa)

Immagine 1 di 4
  • Trieste, gira in stazione con finto mitra: denunciato FOTO
Immagine 1 di 4

PER SAPERNE DI PIU'