Cronaca Italia

Trieste, rubava nei bar e per souvenir lasciava una foto di donna: preso

Trieste, rubava nei bar e per souvenir lasciava una foto di donna: preso

Trieste, rubava nei bar e per souvenir lasciava una foto di donna: preso

ROMA – Se ne andava a rubare di notte nei bar di Trieste e per “souvenir” lasciava una foto di donna. Lo stravagante ladro è stato infine acciuffato dalla polizia che lo ha colto sul fatto la scorsa notte in una gelateria di via Galati: si tratta Feriz Cocaj, panettiere serbo di 40 anni, ma residente in Slovenia.

Secondo la polizia è lui il rapinatore seriale che dallo scorso 31 agosto ha messo a segno diversi furti. Tutti nella stessa zona, tra la via Raffineria, Largo Barriera Vecchia e Via Carducci. Li ha saccheggiati uno ad uno in sequenza, firmando ogni volta il colpo con la solita foto.

Alle 2.30 di sabato notte una volante della polizia ha notato che la porta di una pasticceria in via Galati era aperta, ma le luci erano spente. Sono quinti entrati in azione e hanno trovato il 40enne intento a sgraffignare l’incasso. Ne è nato un rocambolesco inseguimento a piedi, con il ladro che ha minacciato i poliziotti anche con uno scalpello.

Una volta raggiunto, ha continuato a resistere all’arresto. C’è stata una colluttazione ma alla fine gli agenti sono riusciti ad immobilizzarlo. Perquisendo la sua auto la polizia ha trovato degli arnesi atti allo scasso, una torcia, una macchina fotografica, 1020 euro in contanti e circa 130 euro in monetine. In mezzo c’erano anche cinque foto ritraenti la solita donna, uguali a quelle trovate nei bar rapinati.

To Top