Blitz quotidiano
powered by aruba

Trieste, Slavica Kostic scomparsa: ex marito confessa omicidio

TRIESTE – Ha ucciso la ex moglie e ne ha nascosto il cadavere: con questa accusa è stato arrestato il marito di Slavica Kostic, la giovane donna serba di 37 anni scomparsa il 26 aprile scorso a Trieste. E’ stato lo stesso uomo a confessare l’omicidio, raccontando di aver nascosto il corpo sull’altopiano carsico al confine della Slovenia.

 

Gli uomini della Squadra Mobile di Trieste hanno eseguito il provvedimento di fermo disposto dal pubblico ministero titolare delle indagini dopo aver reperito numerosi indizi di colpevolezza che hanno consentito di fare luce sui fatti. L’uomo ha confessato.

Nel corso delle indagini è stato di fondamentale importanza il supporto della Polizia Scientifica di Padova che si è avvalsa del luminol, per la ricerca di tracce biologiche. Particolarmente proficua nel corso delle indagini è stata la cooperazione tra Polizia italiana e Polizia slovena che ha consentito di delineare compiutamente il quadro dei fatti.

LA SCOMPARSA – L’allarme per la scomparsa della donna era stato lanciato dalla figlia di Slavica, Navena Manojlovic. Sentiva al telefono la madre tutti i giorni, ma da quando questa era arrivata a Trieste per lavorare alcune settimane come badante, alloggiando a casa dell’ex marito, non ne aveva più avuto notizia.

Così Nevena Manojlovic aveva lanciato l’allarme ai parenti in Italia: “Ci sentiamo al telefono due, tre volte al giorno, aveva spiegato alla polizia. Ma domenica, dopo avermi comunicato di essere giunta regolarmente a Trieste, alle 20.30, e un’altra chiamata alle 21.50, non ha più risposto alle chiamate. Il cellulare risulta spento, una circostanza che non succede mai”. Nemmeno due mesi dopo, la scoperta della morte e l’arresto dell’ex marito della donna.