Blitz quotidiano
powered by aruba

Trifone Ragone-Teresa Costanza, nuovi testimoni. E su Fb…

PORDENONE – Trifone Ragone-Teresa Costanza, nuovi testimoni. E su Fb… C’è una nuova lista di testimoni da sentire sul duplice delitto del palasport Crisafulli a Pordenone. Si tratta soprattutto di persone già ascoltate dai Carabinieri, ma in una fase in cui l’inchiesta sull’omicidio di Teresa Costanza (30) e Trifone Ragone (28) doveva ancora imboccare la pista che ha portato all’iscrizione sul registro degli indagati di Giosuè Ruotolo (omicidio) e della fidanzata Maria Rosaria Patrone (concorso morale o, in alternativa, favoreggiamento).

Cristina Antonutti sul Gazzettino spiega:

Molti sono i particolari raccolti da settembre a oggi. Alcuni possono apparire dettagli insignificanti, ma secondo gli inquirenti una volta inseriti nello scenario emerso negli ultimi cinque mesi (cioè da quando è stata ritrovata la pistola del delitto nel laghetto del parco di San Valentino ed è stato indagato l’ex coinquilino e commilitone di Ragone) contribuiranno a far chiarezza su molte cose, movente compreso.

Ma c’è anche la cronaca legata a Facebook. Per gli inquirenti infatti Ruotolo avrebbe ucciso Ragone dopo una lite dovuta ad alcuni messaggi mandati a Teresa Costanza da un falso profilo. Messaggi di questo tenore: “Volevo dirti che il tuo ragazzo si vede ancora con me. Io ci sto perché mi piace molto, ti sto solo avvisando”, “se ne parli con lui nego tutto. Non ti conviene stare con lui“, “Volevo dirti che il tuo ragazzo si vede ancora con me”, “Controlla i suoi cellulari, so che ne ha due, un iphone e uno nero”. E Teresa: “Ho informato il mio ragazzo. Io e Trifone ridiamo di te”. Due mesi di chat via Facebook, tutti firmati con il nome (non il cognome) di questa ex ragazza di Trifone.

Immagine 1 di 8
  • Trifone Ragone e Teresa Costanza, indagata fidanzata Ruotolo
  • Trifone Ragone e Teresa Costanza
Immagine 1 di 8