Blitz quotidiano
powered by aruba

Truffa da 50 mila euro: Emma Tenani, 81 anni, muore di dolore

ROVIGO – Emma Tenani, 81 anni, è morta di dolore all’ospedale di Rovigo. Lo scorso 19 maggio, insieme al marito, era rimasta vittima di una infima truffa: finti tecnici del gas le avevano estorto 50mila euro lasciandole credere che la sua caldaia potesse esplodere da un momento all’altro. La povera donna non ha retto all’umiliazione del raggiro subito.

Come riporta il Gazzettino:

Un delinquente, con complici, era riuscito a far credere a lei e al marito 82enne che si fosse verificata una perdita a causa dei lavori che realmente erano in corso nella zona: una scusa per farsi aprire mostrando un tesserino contraffatto. Spaventata dal rischio di esplosione è caduta nel raggiro: il bandito ha spruzzato una sostanza simile al gas e fatto esplodere un petardo, che aveva mandato nel panico le due vittime, invitate a mettere insieme soldi e gioielli, e lasciare la casa.

Il truffatore continuava la recita parlando con un complice attraverso un walkie talkie. Paralizzata dalla paura la coppia non si era accorta che aveva preso il contenitore con gli oggetti di valore e si era defilato.

Il bottino era di 50mila euro con alcuni gioielli di famiglia il cui valore affettivo era però ben più alto di quello commerciale. Amaro il commento del figlio della donna: «Questi macellai l’hanno uccisa».


TAG: ,