Blitz quotidiano
powered by aruba

Ubriaco rapina il bar armato di coltello ma…non riesce a trovare l’uscita e lo arrestano

SAVONA – Essere così ubriaco da non trovare l’uscita del bar che aveva appena rapinato. Un uomo armato di coltello è entrato in un bar di Ceriale, in provincia di Savona, e ha minacciato la barista chiedendo l’incasso della giornata. La donna spaventata ha consegnato il magro bottino all’uomo, un marocchino, dato che il bar alle prime ore del 12 novembre aveva appena aperto. Il marocchino però era così ubriaco da non riuscire a trovare l’uscita del bar, dando il tempo agli agenti di arrivare sul posto e arrestarlo.

Tutto inizia all’alba del 12 novembre nel Bar Valentina di Ceriale, vicino Savona. Il marocchino, un irregolare di 26 anni, entra nel locale e sotto la minaccia di un coltello intima alla barista di consegnarli l’incasso. Il bar però aveva appena aperto e la cassa era ancora vuota, la vittima spaventata chiama i carabinieri e il giovane marocchino tenta la fuga.

La sua ubriachezza, però, lo ha tradito. Invece di imboccare l’uscita e di fuggire, l’ubriaco si è ritrovato la strada sbarrata da un muro, ha perso l’equilibrio ed è caduto a sedere su una sedia proprio nel bar che aveva cercato di rapinare. Una pattuglia dei carabinieri è arrivata sul posto e ha così arrestato il maldestro e ubriaco rapinatore, che ha miseramente fallito il suo colpo.