Cronaca Italia

Udine, capotreno si addormenta: treno per Pordenone parte con 90 minuti di ritardo

Udine, capotreno si addormenta: treno per Pordenone parte con 90 minuti di ritardo

Udine, capotreno si addormenta: treno per Pordenone parte con 90 minuti di ritardo

UDINE – Si è addormentato sul treno che lo stava portando alla stazione di Udine, dove avrebbe dovuto prendere servizio. Così un capotreno friulano si è risvegliato al termine della corsa a Gorizia, lasciando i pendolari in attesa alla stazione di Udine per oltre un’ora e mezza.

L’esilarante imprevisto, non per i poveri passeggeri, è avvenuto sabato scorso. Il treno regionale 2473 sarebbe dovuto partire alle 22.07 alla volta di Pordenone e Venezia. Ma a causa della “stanchezza” del capotreno è infine partito alle 23.45.

Il Messaggero Veneto ripercorre l’odissea del capotreno e dei pendolari rimasti ad aspettarlo:

Il capotreno era in trasferimento da Venezia a Udine per prendere servizio sul convoglio 2473 proveniente da Trieste. Il collega a bordo smontava proprio nel capoluogo friulano: aveva cominciato il turno alle 6 del mattino e non poteva dunque proseguire la corsa.

Ma alla fermata udinese del sostituto in arrivo da Venezia non c’era alcuna traccia. I minuti passavano. Ancora nulla. Hanno provato a chiamarlo sul cellulare di servizio. Spento. È stata interessata anche la Polizia ferroviaria per le indagini.

Che fare? Dopo una breve ricerca si è riusciti a rintracciare il numero di telefonino personale del capotreno e l’hanno chiamato. L’uomo era arrivato nel frattempo a Gorizia. Ha confessato di essersi addormentato a bordo del convoglio.

Dopodiché ha aspettato il primo treno diretto a Udine, anziché prendere un taxi. A dire il vero la distanza fra il capoluogo isontino e quello friulano viene coperta su rotaia in un tempo più rapido rispetto a quello impiegato in automobile. Nel frattempo, però, il convoglio 2473 ha accumulato un ritardo di 90 minuti.

To Top