Blitz quotidiano
powered by aruba

Udine: Fabio Balladino morto in incidente, moto contro guardrail

UDINE – Incidente mortale a Udine: Fabio Balladino, 47 anni, è morto dopo essersi scontrato col guardrail a bordo della sua moto nei pressi della tangenziale. L’uomo, che apparteneva alla Marina Militare, stava marciando in direzione Nord in sella alla sua potente Kawasaki, quando per motivi al vaglio della Polizia stradale e della Polizia locale, ha perso il controllo della due ruote, finendo sbalzato a terra.

Aggiunge Cristian Rigo sul Messaggero Veneto:

Trasportato all’ospedale Santa Maria della Misericordia dall’ambulanza del 118, Fabio Balladino, 47 anni di Treppo Grande, è deceduto poco dopo il suo arrivo al Pronto soccorso di Udine.

Le sue condizioni erano subito apparse gravissime, i medici hanno fatto tutto il possibile per salvargli la vita, ma non c’è stato niente da fare.

L’incidente si è verificato dopo le 21, poche centinaia di metri prima dell’uscita che porta allo stadio Friuli e al parco del Cormor. Stando a una prima ricostruzione dell’accaduto, il motociclista, dipendente della Marina militare, stava affrontando una leggera curva a destra quando, per cause ancora al vaglio della polizia locale, ha perso il controllo della sua Kawasaki finendo contro il guard rail.

La motocicletta ha terminato la sua corsa fermandosi al centro della carreggiata mentre l’uomo è rimasto incastrato.

Per liberarlo dalle lamiere i vigili del fuoco del comando di via Popone hanno dovuto ricorrere alle pinze oleodinamiche tagliando un pezzo del divisorio che separa l’autostrada A23 dalle due corsie della tangenziale che portano in direzione nord. L’operazione ha richiesto diversi minuti e il traffico è rimasto bloccato per quasi un’ora.