Blitz quotidiano
powered by aruba

Udine, va a scuola con bomba seconda guerra: “Prof, cos’è?”

UDINE – Panico alla scuola media di San Pietro al Natisone, in provincia di Udine. Un ragazzino ha trovato una bomba a mano nei boschi: dopo averla lavata l’ha portata in classe senza sapere cosa fosse.

Dopo aver portato l’ordigno fuori dall’istituto e lontano dai ragazzi, racconta il Piccolo, una professoressa ha lanciato l’allarme, avvertendo colleghi e preside. Nel giro di pochi minuti l’istituto ha chiamato i Carabinieri della Compagnia di Cividale che sono tempestivamente intervenuti con gli artificieri.

“Sono stato avvisato dai docenti – ha raccontato Nino Ciccone, dirigente dell’Istituto, – Pare che il ragazzo abbia rinvenuto la bomba nel bosco, giocando, e incuriosito da quell’oggetto per lui misterioso lo abbia portato a casa per ripulirlo dalla terra che lo avvolgeva. Sembra lo abbia lavato con un getto d’acqua”.

Lo studente non voleva procurare allarme né scatenare il terrore a scuola. Non sapendo di cosa si trattasse, aveva pensato di portare l’ordigno a scuola per mostrarlo ai compagni e chiedere spiegazioni alla professoressa. Per portarlo a scuola, il ragazzo aveva messo la bomba nello zaino in mezzo a libri e quaderni. “Quasi certamente l’ordigno, ormai, non rappresentava una minaccia” ha commentato sollevato il preside.


TAG: ,