Blitz quotidiano
powered by aruba

Ue vieta ai ristoranti spagnoli di usare il marchio “Mafia”

ROMA – L’Ue vieta ai ristoranti spagnoli di usare il marchio “Mafia”. L’Europa ha infatti accolto il ricorso presentato dall’Italia che aveva chiesto di far togliere la parola dalle insegne dei locali intitolati a Cosa Nostra.

Esulta la Coldiretti che ha portato avanti la battaglia: “Basta con i marchi che contengono le parole mafia o altri che inneggiano alla criminalità. Una guerra che la Coldiretti ha avviato da anni e che vede la vittoria di una prima importante battaglia in quanto l’Ufficio Marchi e Disegni – Divisione Cancellazioni – dell’Unione europea che ha deciso di annullare il contrassegno numero 5510921 accogliendo il ricorso dell’Italia per l’invalidità del marchio alla catena di ristoranti spagnoli “La Mafia” (“La Mafia se sienta a la mesa”), che però ha presentato ricorso”.

L’organizzazione degli agricoltori quindi prosegue: “Si tratta di una vergognosa strumentalizzazione di un marchio negativo non solo per l’isola ma anche per l’Italia – commenta Coldiretti Sicilia – che plaude allo stop e che riguarda un gruppo quasi 40 ristoranti in tutta la Spagna con più di 400 dipendenti, che ha costruito la propria immagine proprio sulle storie criminali italiane facendo mangiare i clienti sotto i murales dei gangster più sanguinari (da Vito Cascio Ferro a Lucky Luciano, fino ad Al Capone”.


TAG: