Blitz quotidiano
powered by aruba

Uil, il “progetto condiviso”: 16456 euro per le crociere di lusso

ROMA – Uil, il “progetto condiviso”: 16456 euro per le crociere di lusso. Carmelo Barbagallo e il suo predecessore alla guida della Uil sono imputati in un processo a causa di un bonifico da 16456 euro: secondo l’accusa sarebbe la somma trasferita dai conti correnti del sindacato per pagare una crociera di lusso. Il reato contestato è l’appropriazione indebita, in concorso con altri sei dirigenti. Oltre alla crociera sono finiti nel mirino dei magistrati l’acquisto per 7mila euro di gioielli Swarosky e il soggiorno al California Camping Village in Toscana.

“Contributo per progetto condiviso”. Curiosa, per non dire di peggio, l’indicazione della causale del bonifico dai conti Uil Trasporti, Uil Pensionati e Uil Pubblica amministrazione in favore di Costa Crociere, quello da 16456 euro del 22 marzo 2010: “contributo per progetto condiviso”, si legge, una beffa se si pensa al contesto di una storica associazione sindacale ispirata agli alti valori della solidarietà e del mutuo soccorso. Aldo Grasso, nella sua domenicale rubrica sul Corriere della Sera, non può non coglierne l’ironia implicita.

«Contributo per progetto condiviso» è un titolo favoloso che sarebbe piaciuto a David Foster Wallace, lo scrittore che negli anni 90 fu spedito da Harper’s in crociera di lusso. Ne venne fuori un saggio irresistibile («Una cosa divertente che non farò mai più»), un capolavoro di comicità e di virtuosismo stilistico. C’è anche una puntata dei Simpson di quattro anni fa che rende omaggio a Wallace, descrivendo la crociera come una sorta di colonia penale di forzati del piacere. Barbagallo come Homer Simpson? (Aldo Grasso, Corriere della Sera)

La difesa di Barbagallo. “Ho piena fiducia nell’operato della magistratura e resto in attesa di poter chiarire ogni aspetto di questa vicenda. Personalmente, non ho mai neanche pensato di poter utilizzare risorse della Uil per fini estranei agli interessi dell’organizzazione alla quale ho sempre dedicato e dedico tutto il mio lavoro e la mia persona”. Così il segretario generale della Uil Carmelo Barbagallo risponde a chi gli chiede conferma delle indiscrezioni riportate dal quotidiano Repubblica sul un processo in corso per appropriazione indebita di fondi del sindacato con cui sarebbero state finanziate crociere e campeggi.