Blitz quotidiano
powered by aruba

Umbertide, la coperta elettrica va in tilt: donna muore a 76 anni

PERUGIA – La coperta elettrica in cui era avvolta è andata in tilt e una donna di 76 anni è morta nel suo letto. Ad ucciderla nella sua casa il 28 novembre sarebbero state le esalazioni di monossido di carbonio sprigionate dalla termocoperta. A trovare il corpo senza vita della donna è stata la figlia, che ha subito chiamato i soccorsi ma al loro arrivo non gli è rimasto altro da fare che dichiararne il decesso.

Walter Rondoni sul quotidiano Il Messaggero scrive che l’episodio è avvenuto in una abitazione di Umbertide, in provincia di Perugia, nella notte tra 27 e 28 novembre. A trovare il corpo privo di vita la figlia e ora sul corpo della donna sarà disposta l’autopsia:

“E’ morta nel suo letto, probabilmente intossicata dal fumo prodotto dalla combustione della coperta termica con la quale aveva cercato di difendersi dal primo freddo stagionale. Così è deceduta una vedova di 76 anni, abitante in centro a Umbertide, in una palazzina condivisa con alcuni parenti. La scoperta l’ha fatta la figlia dell’anziana, che risiede al piano superiore, a metà mattinata. Non si segnalano danni gravi all’appartamento, comunque affumicato”.


PER SAPERNE DI PIU'