Blitz quotidiano
powered by aruba

“Un amore così grande” inno M5S: l’autore firma diffida

ROMA – Giù le mani da “Un amore così grande”. L’autore della canzone, Guido Maria Ferilli, ha firmato una diffida stragiudiziale per impedire al Movimento 5 Stelle di utilizzare la sua canzone nelle sue manifestazioni. Il brano è diventato celebre grazie all’interpretazione di Mario De Monaco nel 1976, i Negramaro nel 2014 ne fecero poi un’altra versione.

“Non ho nulla contro Grillo e i 5 Stelle – spiega Ferilli, nativo di Presicce e residente a Lecce – ma voglio che la mia canzone resti di tutti e che non venga associata a movimenti politici o a fedi religiose”.

“Quarant’anni fa ho scritto un testo che è diventato un successo planetario – continua Ferilli – e nel 2014 ho scelto di darlo ai Negroamaro affinché la trasformassero nell’inno della Nazionale perché il calcio è nel cuore di tutti gli italiani, è qualcosa che ci unisce, mentre la politica ci divide in base al partito che votiamo”.

Sulle sue idee politiche il compositore tace: “Ho esercitato il mio diritto di cittadino sempre nel segreto dell’urna e non ho mai esternato i miei convincimenti attraverso le canzoni”.

La sua “Rumore”, cantata da Raffaella Carrà, è stata di recente utilizzata per uno spot pubblicitario, in seguito a regolare richiesta da parte di una multinazionale lattiero-casearia: “Da Grillo invece nessuna sollecitazione in tal senso – aggiunge Ferilli – ma se fosse arrivata l’avrei comunque rifiutata”.