Blitz quotidiano
powered by aruba

Vada (Livorno): dimentica figlia in auto, bimba di 18 mesi grave

LIVORNO – Sono gravi, e peggiorano, le condizioni di una bambina di 18 mesi che per ore è stata dimenticata in auto dalla madre. E’ successo a Vada, in provincia di Livorno. E’ stata la madre ad accorgersi che la figlia, ricoverata da martedì in condizioni disperate all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze in coma farmacologico indotto, era rimasta in auto tutta la mattina. La donna, hanno ricostruito i carabinieri che indagano sull’episodio, si è giustificata dicendo di avere avuto un “vuoto di memoria” sul quale ora saranno effettuati anche accertamenti di natura clinica.

Secondo quanto si è appreso, come ogni mattina, la madre avrebbe dovuto accompagnare le sue due bambine rispettivamente all’asilo nido e presso un campo solare quella di sei anni. Ieri però ha dimenticato la più piccola in auto dopo avere lasciato la grande presso il campo solare e poi è andata al lavoro. Solo intorno all’ora di pranzo si è resa conto della dimenticanza e ha dato l’allarme. Al momento nei suoi confronti la procura non ha preso alcun provvedimento.

La piccola è rimasta chiusa in auto per almeno 3-4 ore ed è stata soccorsa intorno alle 14. Le sue condizioni sono sempre gravi. Il quadro, fa sapere l’ospedale, si è ulteriormente “complicato” e c’è il rischio che siano state compromesse le funzioni neurologiche. Sono in corso ulteriori accertamenti e sono state messe in atto tutte le attività di supporto. La bimba resta in prognosi riservata e i medici, fa sapere l’ospedale, sono preoccupati per l’esito.


TAG: