Cronaca Italia

Val Susa, lite in strada, poi il furgone travolge la moto: Elisa Ferrero, 27 anni, muore. Arrestato Maurizio De Giulio

Val Susa, litigano in strada poi il furgone travolge la moto: morta una ragazza
Val Susa, litigano in strada poi il furgone travolge la moto: morta una ragazza

Val Susa, litigano in strada poi il furgone travolge la moto: morta una ragazza

TORINO – Prima un acceso diverbio sulla strada, poi un incidente costato la vita a una giovane donna. E’ successo domenica pomeriggio in Val di Susa, in provincia di Torino. All’imbocco dell’abitato di Condove un van nero ha urtato una motocicletta su cui stavano viaggiando la ragazza, Elisa Ferrero, 27 anni, di Moncalieri, rimasta uccisa sul colpo, e il suo fidanzato, Matteo Penna, 29 anni, che è stato portato in gravi condizioni con l’elicottero all’ospedale Cto.

È stato arrestato per omicidio stradale il conducente del furgone modello Ford Transit, Maurizio De Giulio, di Torino, risultato positivo all’alcol test.

Secondo una prima ricostruzione del fatto, i due uomini avevano litigato alcune centinaia di metri prima, sulla statale 24. La posizione del conducente del pullmino è ora al vaglio dei carabinieri, che stanno procedendo per omicidio stradale: l’ipotesi è che il mezzo abbia urtato deliberatamente la moto dopo un breve inseguimento.

Secondo quanto riferito da un testimone ai carabinieri, il motociclista, prima di allontanarsi dal luogo della lite, avrebbe sferrato un pugno contro un finestrino del veicolo. A questo punto l’autista avrebbe perso le staffe e si sarebbe lanciato all’inseguimento della moto. Giunti alla rotonda, quando i due fidanzati sono stati costretti a rallentare, il pullmino avrebbe accelerato travolgendoli e schiacciandoli contro il guard rail. L’impatto è stato violentissimo e la donna è morta sul colpo.

To Top