Cronaca Italia

Valentino Talluto, processo non si celebrerà a porte chiuse: “Interesse sociale”

Valentino Talluto

Valentino Talluto

ROMA, 2 MAR – La Corte d’Assise ha deciso che il processo a Valentino Talluto, il 32enne sieropositivo accusato di aver contagiato non meno di 30 donne in rapporti sessuali non protetti benché conscio del suo stato, si terrà a porte aperte “per l’interesse sociale del dibattimento”.

A sollecitare il dibattimento senza pubblico né giornalisti e era stato l’avvocato Irma Conti, legale per conto di 17 delle oltre 20 parti civili costituite. Ad esprimere parere negativo il pm Francesco Scavo secondo il quale è necessario “che alcuni passaggi di questo processo siano trasmessi per l’importanza che avranno”.

Talluto, oggi presente in aula, deve rispondere di epidemia dolosa e lesioni gravissime. Sono 57 i casi contestati tra contagi diretti (oltre 30) indiretti (un bimbo e tre partner di donne in precedenza infettate), nonché episodi di donne scampate alla trasmissione del virus. La corte di assise ha respinto la richiesta di giudizio abbreviato fatto dalla difesa dell’imputato. Tra le parti civili costituite anche le associazioni “Differenza donna onlus” e “Bon’t worry noi possiamo associazione onlus”.

To Top