Blitz quotidiano
powered by aruba

Varchi elettronici e Ztl contro prostituzione e spaccio: la proposta di Vecchiano

VECCHIANO (PISA) – Varchi elettronici e telecamere a Vecchiano, in provincia di Pisa, contro la prostituzione nell’area industriale di Migliarino. La giunta comunale ha approvato la proposta di istituire una Zona a traffico limitato nella zona con l’obiettivo di scoraggiare il fenomeno della prostituzione, i furti nelle fabbriche e lo spaccio, racconta il Tirreno. 

Il sindaco, Massimiliano Angori, ha spiegato al quotidiano toscano la genesi di questa decisione:

“Già nell’aprile scorso, nell’ambito di un comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza tenutosi in prefettura di Pisa, cui era stato invitato anche il sindaco di San Giuliano Terme, il nostro Comune aveva fatto presente la volontà di porre in atto misure opportune per contrastare le attività al limite della legalità che si verificano nella zona industriale di Migliarino, durante le ore notturne”.

Così l’amministrazione comunale ha incontrato i rappresentanti delle imprese e delle fabbriche della zona ed è nato un progetto di intervento volto a rafforzare la sicurezza dell’area.

Il progetto prevede appunto l’istituzione di una Zona a traffico limitato entro la fine del 2016. Nel 2017 si pensa di installare una rete di videosorveglianza, anche grazie a telecamere private, e nel 2018 di mettere i varchi elettronici.

Già stabiliti i confini della Ztl: via del Feo dall’intersezione con via Traversagna a via del Piviere; via del Piviere dall’intersezione con via del Feo a via della Bozza; via del Beccaccino dall’intersezione con via Traversagna a Via del Piviere; via dell’Alzavola dall’intersezione con via del Feo a fondo chiuso.

 


TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'