Cronaca Italia

Varese, “vado in bagno”: inganna assistente sociale e fugge in Russia con il figlio conteso

Varese, "vado in bagno": inganna assistente sociale e fugge in Russia con il figlio conteso

Varese, “vado in bagno”: inganna assistente sociale e fugge in Russia con il figlio conteso

VARESE – E’ riuscita ad ingannare l’assistente sociale e si è portata via il figlio, con il quale, dopo una fuga dall’Italia a Nizza, è arrivata in Russia, suo Paese d’origine. La mamma del piccolo, una donna di trent’anni, è ora indagata per sottrazione di minore.

I carabinieri hanno ricostruito il percorso grazie alla collaborazione delle autorità francesi. In seguito alla separazione dei genitori (la madre è russa e il padre italiano) il bambino di 5 anni, seguito dai servizi sociali, era stato affidato ai nonni paterni residenti in un paese della provincia di Varese.

Durante un incontro in un fast food di Varese, avvenuto sabato scorso alla presenza dell’assistente sociale, la madre è riuscita ad allontanarsi con il figlio, dicendo di dover andare in bagno.

Secondo le ricostruzioni dei carabinieri, la donna ha raggiunto l’aeroporto di Nizza a bordo di un taxi prenotato in precedenza, varcando il confine a Ventimiglia. Nel pomeriggio madre e figlio si sono imbarcati su un aereo diretto in Russia, e si sono perse le loro tracce. Sono in corso accertamenti per risalire alla destinazione finale del bambino e della donna, indagata per sottrazione di minore.

To Top