Blitz quotidiano
powered by aruba

Vasco Rossi, il figlio Lorenzo speaker a Punto Radio…come il papà

ROMA – Di padre in figlio, è proprio il caso di dirlo: Lorenzo Rossi Sturani, figlio di Vasco Rossi, ha appena iniziato a lavorare nella radio che proprio suo padre fondò nel 1975 a Zocca, Modena. Rossi Sturani condurrà un programma a Punto Radio dedicato alla musica italiana, dalle 18 alle 19. E a La Gazzetta di Modena racconta questa nuova avventura e parla del rapporto con suo padre:

«Quest’anno durante una cena dopo un concerto di Biagio Antonacci, al quale sono molto legato perché per me è come uno zio acquisito, mi sono ritrovato seduto accanto al direttore di Punto Radio. Abbiamo parlato un po’ di tutto e ovviamente della radio; gli ho raccontato della mia passione e lui mi ha invitato a vedere gli studi. Da lì alla proposta di “fare qualcosa con loro” il passo è stato breve e nel giro di un mese ho iniziato a curare “PuntoRossi”, il mio programma».

Che programma è?
«“PuntoRossi” va in onda dal lunedì al venerdì dall 18 alle 19. Un’ora dedicata alla buona musica italiana, agli artisti e alle loro canzoni. È un programma leggero e frizzante che la gente ascolta mentre torna dal lavoro o comunque quando è a casa a fine giornata per cui deve essere qualcosa di leggero ma allo stesso tempo interessante. Per me è tutto molto bello e divertente».

E il rapporto con papà Vasco com’è?
«Favoloso. Non lo vedo tutti i giorni perché comunque lui ha la sua vita e lo rispetto ma ci sentiamo e poi c’è stima reciproca ed è quella la cosa più importante. Mi ha dato una grande mano in passato. Lui c’è e postare le nostre foto sulla sua pagina Facebook davanti a quattro milioni di persone scrivendo: “Lorenzo a Punto Radio… di padre… in figlio…!!”, per me è stato un gesto importante. Mi sono commosso quando l’ho visto, anzi, a dirla tutta, ho pianto tutto il giorno».