Blitz quotidiano
powered by aruba

Vendeva falsi Rolex in spiaggia: ambulante assolto perché…

JESOLO – Vendeva falsi Rolex in spiaggia, un ambulante come tanti se ne vedono a Jesolo e sulle spiagge italiane. Ma un senegalese, ormai irreperibile, è stato assolto. Il motivo? Erano palesemente falsi, quegli orologi, e nessuno poteva pensare di comprare un originale. Ne parla Il Gazzettino:

Nessuno, anche il cliente più sprovveduto, avrebbe potuto credere di acquistare un Rolex da migliaia di euro, in spiaggia, da un ambulante, per poche decine di euro. E ieri il senegalese sorpreso a vendere una dozzina di questi finti orologi di lusso, sei anni fa, a Jesolo, è stato assolto dall’accusa di contraffazione e ricettazione. “Perché il fatto non sussiste” ha scritto, nel suo dispositivo, il giudice monocratico di Venezia, Fabio Moretti. In attesa del deposito delle motivazioni, l’udienza di ieri ha offerto già uno spaccato eloquente sulla scarsa efficacia dello strumento penale per combattere un mercato del falso che, in barba a sequestri e processi, continua a prosperare. Per i tempi dilatati della giustizia, con la sentenza che arriva a sei anni dai fatti! Ma soprattutto per il dispiego di forze necessarie per istruire un processo per una dozzina di orologi sequestrati a un ambulante – tale Alioune Dioum, 28 anni – ormai irreperibile. Ieri, con il banco dell’imputato vuoto, sono stati sentiti come testimoni un tecnico orologiaio di Venezia, con una esperienza decennale di Rolex, nonché la responsabile della società di Milano che gestisce un’altra serie di orologi celebri: Mont Blanc, Panerai e Iwc. Tutti marchi scopiazzati negli orologi che vendeva il senegalese.


TAG: ,