Cronaca Italia

Veneto Banca, l’ex ad Vincenzo Consoli indagato per truffa ed estorsione

Veneto Banca, l'ex ad Vincenzo Consoli indagato per truffa ed estorsione

Veneto Banca, l’ex ad Vincenzo Consoli indagato per truffa ed estorsione

PADOVA – L’ex amministratore delegato di Veneto Banca, Vincenzo Consoli, è indagato per truffa ed estorsione. Il fascicolo che lo riguarda è parte dell’indagine sul dissesto della banca veneta, salvata in extremis insieme a Banco Popolare di Vicenza grazie all’intervento di Intesa SanPaolo e al sostegno dello Stato. 

Il fascicolo, in particolare, spiega La Stampariguarda l’acquisizione di Bim, Banca intermobiliare. E’ stato aperto ad aprile a Roma ma trasferito in seguito a Treviso per competenza, e prende le mosse da un esposto presentato da Pietro D’Aguì, ex amministratore delegato e socio di Bim, anche lui indagato in un procedimento separato.

Secondo l’esposto, l’acquisizione del controllo di Banca Intermobiliare, operazione avviata nel 2008 e pagata con azioni Veneto Banca, fu

“organizzata e compiuta anche per concambiare azioni sopravvalutate che da un giorno all’altro avrebbero potuto perdere parte del loro valore”.

To Top