Blitz quotidiano
powered by aruba

Venezia, a 16 anni picchia la rivale in amore: “Non rubarmi il ragazzo”

VENEZIA – “Non rubarmi il fidanzato”, e giù botte, spinte e calci. E’ successo giovedì scorso, di sera, davanti al centro commerciale “La Piazza” di Favaro in provincia di Venezia. Sono giovanissime le protagoniste: ragazzine di 16 anni, una delle quali già nota per via di passate indagini sulle baby gang. Ecco cosa è successo secondo La Nuova Venezia:

Sono circa le 20 quando in lacrime una ragazzina chiama la madre dicendole che pochi minuti prima era stata pestata a sangue. La donna avvisa il marito che corre in soccorso alla figlia. La trova davanti al centro commerciale “La Piazza”. La ragazzina è in un mare di lacrime, ha i vestiti strappati ed evidenti sul volto e su altre parti del corpo ci sono i segni del pestaggio. Il padre chiama la polizia. Sul posto arriva una pattuglia. Ai poliziotti la 16enne racconta l’accaduto. Spiega che da alcuni giorni una sua coetanea, di cui fa nome e cognome, la minaccia con continue telefonate. Il motivo di questo comportamento sarebbe una questione di cuore. Secondo l’altra, la ragazzina poi picchiata, le avrebbe o le starebbe “soffiando” il fidanzato. Accuse che la vittima respinge.

Non trattandosi di lesioni gravi la polizia non può procedere d’ufficio: saranno i genitori della vittima a decidere se denunciare o meno.


TAG: