Cronaca Italia

Venezia, automobilisti sommersi dalle cartelle di Equitalia

Venezia, automobilisti sommersi dalle cartelle di Equitalia

VENEZIA – A Venezia automobilisti sommersi dalle cartelle di Equitalia per il mancato pagamento di bolli d’auto. “La Regione”, spiega Carlo Garofolini, presidente dell’Adico “evidentemente per fare cassa, in questi ultimi tempi ha cominciato a inviare in veneto centinaia e centinaia di richieste di pagamento di bolli non onorati. Una richiesta legittima, ma che molto spesso non va a buon fine visto che i tempi di prescrizione per il pagamento di questo balzello è di soli tre anni”.

In un caso su due tra quelli seguiti dall’associazione, le cartelle inviate da Equitalia per il bollo auto sono del tutto o in parte prescritte. “Ricordiamo”, continua Garofolini, “che il bollo auto non va pagato se caduto in prescrizione. L’automobilista deve ricordarselo bene, perché rischia di pagare importi non dovuti. La Regione avrebbe dovuto svegliarsi prima ora in molti casi non può più pretendere nulla dall’automobilista”.

To Top