Blitz quotidiano
powered by aruba

Venezia, cadavere affiora dalle acqua a Sacca Fisola

VENEZIA – Un cadavere in avanzato stato di decomposizione è stato trovato al largo di Sacca Fisola, l’isola di Venezia, intorno alle 9 di mattina del 10 ottobre. Il corpo è affiorato improvvisamente dalle acque dell’isola veneziana, che è collegata alla Giudecca, dove si trova uno dei quartieri della città.

Il Gazzettino scrive che la mattina di lunedì un passante ha notato qualcosa affiorare dall’acqua mentre si trovava vicino all’imbarcadero. Il passante ha dato l’allarme e il corpo è stato prontamente recuperato, ma le condizioni erano pessime, indice del fatto che il cadavere è rimasto in acqua per molto tempo. Ora le autorità lavorano per identificare il cadavere:

“A dare l’allarme un passante che si trovava vicino all’imbarcadero. Per la persona tirata fuori dalle gelide acque della laguna non c’era più niente da fare, ora non resta che risalire alla sua identità, anche se questo risulta essere molto difficile visto lo stato del corpo e il fatto che sembra si trovasse in acqua da tempo. Sul posto Polizia, Vigili del Fuoco e Suem”.


TAG:

PER SAPERNE DI PIU'