Blitz quotidiano
powered by aruba

Venezia, Hotel Danieli pignorato: non pagate rate del mutuo

VENEZIA – Pignorato l’Hotel Danieli di Venezia, l’albergo a 5 stelle meta dei vip di mezzo mondo. Secondo quanto riportato dal Corriere.it a far finire nei guai il proprietario, Giuseppe Statuto, sarebbe stato il mancato pagamento di diverse rate del mutuo, anche dopo l’intimidazione delle banche di saldare il debito in “dieci giorni”.

Il buco ammonterebbe a 160 milioni di euro ma destano sospetti i recenti affari del noto imprenditore immobiliare, già proprietario dei prestigiosi Mandarin e Four Season a Milano, nonché del San Domenico di Taormina.

Scrive il Corriere che l’immobiliarista campano non avrebbe onorato le rate del finanziamento originario di 145 milioni ottenuto nel 2006 per l’acquisto del Danieli. Ma mentre le rate scadevano, senza pagamenti, Statuto avrebbe acquistato anche un palazzo romano ex sede della Bnl per farne uno albergo di lusso,

“poi ha avviato l’onerosa realizzazione a Milano di un altro albergo top e quest’estate è volato in Sicilia a soffiare agli arabi una perla a 5 stelle, il San Domenico di Taormina. Da una parte non pagava le rate dei mutui, dall’altra procedeva ad acquisizioni”.

Sempre secondo quanto riferito dal Corriere, citando fondi del gruppo, a fine 2015 sarebbe stato raggiunto un accordo con le banche per rimborsare 152 milioni entro maggio 2016. Poi slittato fino a settembre, quando, secondo le stesse fonti, Statuto era pronto a rimborsare i 152 milioni.

“l’avrebbe più volte comunicato a Mps (da ultimo con una raccomandata mercoledì scorso) senza ottenere risposta”