Cronaca Italia

Venezia, piazza San Marco: droni, abusivi e scippatori

Venezia, piazza San Marco: droni, abusivi e scippatori

Venezia, piazza San Marco: droni, abusivi e scippatori

VENEZIA – La stagione più turistica è appena iniziata e già Venezia fa i conti con il caos. In piazza San Marco, in particolare, tra venditori abusivi che si prendono a botte, scippatori e turisti che si comportano come a casa propria, facendo per esempio volare droni senza autorizzazione, la piazza diventa irriconoscibile.

La denuncia arriva dalla Nuova Venezia, che in un articolo a firma di Nadia De Lazzari racconta uno spaccato di poche ore, quanto avvenuto martedì 4 aprile dalle 9:30 alle 12:30, che, nella sua brevità, dà il polso della situazione.

Un drone sequestrato, un furto con destrezza, uno scippo a un coreano, una sberla sul viso a un abusivo, una donna con un bicchierino in mano per chiedere la carità, ciuffi di gramigna sui gradini delle Procuratie e un via vai di carretti stracolmi di merce. (…)

“Siamo solo all’inizio della stagione e già non se ne può più. Perché il comandante Marco Agostini non fa mai un giro in Piazza per capire le problematiche della Piazza e della città?”, ha sbottato un vigile.   Tra gli episodi che più hanno attirato l’attenzione quello del drone. L’oggetto volante è apparso in Piazza – a pochi passi dal Caffè Florian – verso mezzogiorno. Lo utilizzava un turista, vestito in modo elegante (…). Quando un veneziano ha visto le evoluzioni del drone ha subito allertato un altro vigile che è intervenuto in un battibaleno.
Avvicinandosi al turista che stava tranquillamente armeggiando con il telecomando gli ha intimato di far scendere l’oggetto e di seguirlo presso il vicino Comando. Poi il sequestro e la multa.

To Top