Blitz quotidiano
powered by aruba

Venezia, punto da pesce ragno: turista in choc anafilattico

VENEZIA- Tragedia sfiorata in vacanza: punto da un pesce ragno al largo di Bibione (San Michele al Tagliamento, Venezia), un turista 46enne veronese va in choc anafilattico e viene salvato Guardia costiera e sanitari. Erano da poco passate le 14 di domenica quando l’uomo, in compagnia della fidanzata e di 4 minori stava navigando a circa 12 miglia dalla costa. A un certo punto è stato punto da una “tracina” appena pescata. Subito ha accusato un forte dolore al braccio, difficoltà respiratorie e senso di svenimento: i sintomi dello shock anafilattico.

La notizia viene riportata da Marco Corazza per Il Gazzettino che scrive:

 

Dalla barca è partita una richiesta di aiuto, anche perchè l’uomo non era in grado di rientrare. Dopo una ventina di minuti, a circa 22 km dall’imboccatura del porto di Caorle è giunto il gommone della Guardia costiera. Il veronese è stato subito condotto in porto o poi al Pronto soccorso. La sua situazione stava peggiorando, il 46enne era allergico al veleno iniettato dal pesce: è stato salvato in extremis.

Subito dopo il personale della Guardia costiera, diretta dal tenente di vascello Sandy, è tornato alla barca e ha riportato indietro la donna e i 4 minori. Una operazione quella del reparto caorlotto che rientra tra i compiti del progetto “Mare sicuro”, dedicato al soccorso di bagnanti e diportisti.


TAG: