Cronaca Italia

Venezia, rapina in gioielleria con fumogeni. I vigili? Erano tutti in bagno

Venezia, rapina in gioielleria con fumogeni. I vigili? Erano tutti in bagno

Venezia, rapina in gioielleria con fumogeni. I vigili? Erano tutti in bagno

VENEZIA – Mentre i ladri tentavano di rapinare una gioielleria del centro di Venezia dopo aver gettato dei fumogeni in piazza San Marco per agire più comodamente i vigili della zona erano tutti in bagno, almeno ufficialmente. E adesso per quella loro assenza tutti e quattro gli agenti della municipale saranno sospesi dal servizio per 24 ore.

Era il 17 marzo scorso quando il gruppo di criminali tentò di rapinare la gioielleria Rocca 1794 in piazza San Marco. Per giustificare l’assenza dei vigili urbani in un primo momento si era parlato del cambio dei turni, ma il comandante della polizia municipale, Marco Agostini, aveva spiegato al Gazzettino che in quel momento nella zona c’erano in servizio quattro vigili.

Gli agenti della municipale, spiega sempre il quotidiano veneto, non si accorsero del fumo perché “si trovavano all’interno del loro ufficio in Piazza, e non all’esterno, dove avrebbero dovuto essere”.

Il provvedimento disciplinare a cui sono stati sottoposti è l’anticamera del licenziamento. Il responsabile di turno nella centrale operativa, che quel giorno era in contatto con gli agenti, ha invece ricevuto solo un richiamo.

Spiega il comandante Agostini al Gazzettino:

“Solo dopo un paio di giorni ho scoperto dai rapporti di servizio che gli agenti non si trovavano al loro posto: ufficialmente, tutti erano andati al bagno”.

 

To Top