Cronaca Italia

Venezia: scivola dalla barca e muore. Marito patteggia sei mesi di reclusione

Venezia: scivola dalla barca e muore. Marito patteggia sei mesi di reclusione

Venezia: scivola dalla barca e muore. Marito patteggia sei mesi di reclusione

VENEZIA – La moglie scivola dalla barca e muore annegata. Il marito tre anni dopo viene condannato a sei mesi di reclusione. La storia è raccontata dal Gazzettino.

Giovanni Raimondi, 67 anni, di Cadoneghe (Pd), è stato ritenuto responsabile della morte in mare della compagna Donatella Friani, 49 anni, di Spinea in quanto proprietario e al timone dell’unità da diporto da cui la donna è tragicamente caduta, scomparendo tra i flutti dell’Adriatico: barca risultata peraltro priva di copertura assicurativa.

La richiesta di rinvio a giudizio del compagno della vittima alla guida dell’imbarcazione era motivata da fatto che “(…) per negligenza, imprudenza e imperizia, per non aver posto in essere manovre idonee a portare l’unità da diporto sul punto di recupero della Friani e per inosservanza delle norme sulla disciplina della navigazione non avendo gettato in mare in direzione della passeggera, immediatamente dopo la sua caduta, il più vicino salvagente o altro oggetto galleggiante”.

To Top