Blitz quotidiano
powered by aruba

Venezia: si sente male su vaporetto, c’è chi protesta per lo stop

VENEZIA – Un turista che si sente male, per il caldo e la calca, su un vaporetto a Venezia. Il marinaio che ferma tutto, fa scendere i passeggeri e chiama i soccorsi, ma tra i passeggeri c’è chi non apprezza la pausa forzata e protesta. Ecco cosa racconta La Nuova Venezia:

È successo ieri, verso le 11: l’imbarcazione in servizio sulla “linea 2” esterna, diretta a San Zaccaria, sta per attraccare all’imbarcadero di San Basilio. A bordo si sta quasi come in una scatola di sardine: turisti, carrelli e valigie ovunque. All’imbarcadero la situazione non è migliore. Oltre a numerosi veneziani diretti alla Giudecca c’è una bella schiera di turisti appena sbarcati dall’aliscafo arrivato dalla Croazia. Il mezzo Actv non ha ancora attraccato quando qualcuno dalla cabina passeggeri a prua, inizia a gridare. Il marinaio scende a controllare. C’è un signore che si sente male. La moglie chiede aiuto. Si tratta di un’olandese di 45 anni, in compagnia di moglie e tre figli. L’uomo è sbiancato e non si regge in piedi. Mentre il marinaio, insieme alla moglie del turista, riescono a portare fuori dalla cabina l’uomo, facendolo sdraiare sul pavimento e all’aria, il pilota chiede alla sua centrale di far arrivare un’idroambulanza. Nel frattempo il mezzo attracca e parte dei passeggeri scende.

Il marinaio blocca quelli in salita mentre un ’infermiera che si trova a bordo presta le prime cure all’uomo che ha dolori al costato. Naturalmente l’imbarcazione rimane ferma e iniziano i mugugni tra i passeggeri in attesa di salire. Il marinaio ha il suo bel daffare e a spiegare che non possono partire fino a quando non è arrivata l’ambulanza e di conseguenza fa scendere tutti i viaggiatori. Apriti cielo. Alcuni veneziani, tra cui una donna molto esagitata, iniziano a gridare e a inveire contro il marinaio. Vogliono salire o pretendono che il vaporetto molli gli ormeggi e se ne vada. Solo quando arriva una seconda imbarcazione in servizio sulla “linea 2”, si staccano. In quel momento arriva anche l’ambulanza che soccorre il turista e il figlio di questi che, visto il padre disteso a terra, si è sentito male. Entrambi sono stati portati all’ospedale.


TAG: