Cronaca Italia

Venezia, “Silvia e Daniela Fabris hanno sventato la rapina in gioielleria”

Venezia, "Silvia e Daniela Fabris hanno sventato la rapina in gioielleria"

Venezia, “Silvia e Daniela Fabris hanno sventato la rapina in gioielleria” (Foto Instagram di Sara Tubaro)

VENEZIA – La rapina alla gioielleria Damiani di Venezia tentato a colpi di fumogeni è stato “sventato grazie a due dipendenti del negozio”, Silvia e Daniela Fabris: i ringraziamenti e i complimenti alle due giovani donne, rispettivamente responsabile e sales specialist della gioielleria, sono arrivati da Guido Damiani, presidente dell’omonimo gruppo, e dal prefetto di Venezia, Carlo Boffi, che sabato mattina, insieme ad alcuni rappresentanti delle forze di polizia e del Comune, è andato alla gioielleria per esprimere ai dipendenti del negozio la vicinanza delle istituzioni.

Alle due donne è arrivato anche l’elogio del presidente Damiani, che, come riferisce il Gazzettino, ha scritto in una nota di ringraziamenti:

“Sono molto sollevato nel sapere che il personale di vendita, che è stato minacciato e spintonato, non abbia subito danni, a parte il forte spavento. Colgo l’occasione per ringraziare sentitamente la nostra responsabile Silvia Fabris e la nostra sales specialist Daniela Fabris che con grande coraggio ed enorme attaccamento all’azienda hanno avuto la prontezza di reagire mettendo in fuga gli aggressori”.

Ad assistere le due donne per primo è stato Carlo Tofani, restaurant manager del vicino Gran Caffè Quadri:

“Quando sono arrivato erano molto spaventate, tremavano entrambe, ha raccontato Tofani al Gazzettino. Ho chiesto loro se volevano del the, della camomilla. Mi hanno raccontato cos’è successo: sono state minacciate con una pistola e una di loro è stata spintonata per terra. Fortunatamente il piano dei ladri non è riuscito grazie all’intromissione del nostro cliente, uno straniero che si è avvicinato alla vetrina della gioielleria attirato dal baccano”.

To Top