Blitz quotidiano
powered by aruba

Venezia. Sui muri i volantini: “Turisti andatevene”

ROMA – Venezia. Sui muri i volantini: “Turisti andatevene”. Sono durati poco, prima di essere tolti probabilmente dagli stessi residenti, ma sui muri di un campo, nel sestiere di Castello, sono comparsi alcuni volantini ‘anti turisti’ che hanno poi riacceso il confronto ormai decennale sul difficile rapporto della città lagunare con il turismo di massa.

I volantini riportavano una scritta in inglese che di fatto invitava i turisti ad andarsene indicando che la loro presenza distruggevano la zona. Comparsi ieri mattina – come riporta la stampa locale – i manifestini ” sono stati poi tolti. Una volta postati su facebook hanno dato il via a una sequenza di pareri, anche alla luce di iniziative analoghe stavolta contro i turisti ‘maleducati’, quelli accusati di lasciare le immondizie per terra. Del resto, occorre ricordare che la politica immobiliare veneziana in pratica sta cacciando gli autoctoni dalla città, come testimonia un’inchiesta de Il Giornale.

Trovare casa nella città lagunare è praticamente impossibile. Se sei residente e vuoi trasferirti in affitto da qualche parte nel centro storico, per te posto non c’è. Impossibile trovare un appartamento e se chiedi una locazione per quattro anni che si rinnovi automaticamente di altri quattro, quei famosi 4+4, gli agenti immobiliari serrano i denti e indietreggiano sulla sedia.

Noi de Il Giornale ci abbiamo provato, ci siamo finti aspiranti inquilini e siamo andati nelle agenzie. «Sto cercando un appartamento in zona centro». «Prego, si accomodi». Ma appena diciamo loro che siamo residenti, quel sì, prego diventa «Mmm… Allora devo vedere. Per ora abbiamo solo locazioni turistiche». In un’altra addirittura ci chiedono loro: «Scusi, lei è residente?». «Sì». «Perché allora per residenti non abbiamo niente. Per il momento affittiamo solo a turisti. Solo locazioni turistiche o comunque molto brevi». (Serenella Bettin, Il Giornale)

 


TAG: