Blitz quotidiano
powered by aruba

Ventimiglia, decapitata statua della Madonna delle Calandre

VENTIMIGLIA (IMPERIA) – Decapitata la statua della Madonna delle Calandre a Ventimiglia, in provincia di Imperia. La statuina ospitata nel santuario che costeggia il Sentiero degli Innamorati sulla collina che porta all’omonima spiaggia di Ventimiglia è senza testa, riferisce il quotidiano ligure il Secolo XIX, che ha raccolto la denuncia di alcuni abitanti della zona su Facebook.

Ignote le ragioni del gesto: la statuina è posta nel piccolo santuario a protezione dei bagnanti della famosa spiaggia di sabbia delle Calandre.

Non è la prima volta che le statue della Madonna sulle spiagge liguri vengono prese di mira dai vandali. Nel 2012, ricorda sempre il Secolo XIX, era toccata una sorte simile alla Madonnetta di Sturla o Madonna dei Pescatori, a Sturla, appunto, quartiere di Genova. In quel caso l’intera statuina venne distrutta. Riferiva all’epoca il quotidiano ligure:

C’è qualcosa che va oltre l’atto vandalico, nella distruzione della Madonnetta di Sturla, la Madonna del Buon Consiglio o Madonna dei Pescatori come la chiamano tutti quanti gli Sturlesi. Chi, l’altra notte, si è accanito control’edicola votiva di via del Tritone, a due passi dal borgo marinaro e dei nuovi giardini (malconci) del depuratore, ha distrutto in un solo colpo il senso della devozione e quello della storia.

Perché i vecchi sturlesi, ma anche le nuove generazioni che non dimenticano i racconti dei nonni, sanno bene che la Madonnetta è un simbolo antico.

Per questo il gesto commesso da una mano ignota la notte tra domenica e lunedì è vissuto come un vero e proprio gesto contro un’intera comunità.