Blitz quotidiano
powered by aruba

Vercelli, detenuto incendia cella e aggredisce agenti con lametta

VERCELLI – Ha tentato di incendiare la propria cella, dando fuoco al materasso e al cuscino, e ha aggredito tre agenti di polizia penitenziaria con una lametta. L’episodio è avvenuto nella tarda serata di ieri, 17 settembre, attorno alle 23.30, nel carcere Billiemme di Vercelli.

Il detenuto, un marocchino in cella per a, è stato bloccato dai tre agenti, che nella colluttazione hanno riportato ferite guaribili in 5-10 giorni. A riferire l’episodio è il Sappe, Sindacato autonomo di polizia penitenziaria.

“Nei primi sei mesi del 2016 nelle carceri del Piemonte – spiega il segretario Donato Capece – si sono contati 294 atti di autolesionismo, 38 tentati suicidi sventati in tempo, 1 suicidio, 162 colluttazioni e 26 ferimenti: numeri che fanno capire, più di mille parole, con quale e quanto stress operativo si confrontano quotidianamente le donne e gli uomini della polizia penitenziaria della Regione Piemonte”.