Cronaca Italia

Vercelli, Frecciabianca dimentica fermata. Pendolari a terra

Vercelli, Frecciabianca dimentica fermata. Pendolari a terra

(Foto d’archivio)

VERCELLI – Il treno passa, sfreccia, non si ferma alla stazione. E i passeggeri restano sulla banchina attoniti. E’ successo a Vercelli. Parliamo del Frecciabianca Torino-Milano, non l’ultimo dei treni.

Lunedì mattina, 28 dicembre, i pendolari attendevano di andare al lavoro. Alle 6:57 il loro treno è effettivamente passato: nessun ritardo o cancellazione, nessun incidente o imprevisto. L’altoparlante lo ha annunciato. I viaggiatori erano pronti per partire. Ma il convoglio è passato oltre, senza fermarsi.

Viaggiatori e pendolari, racconta Floriana Rullo su Repubblica, sono andati dal capostazione per chiedere spiegazioni. Le proteste sono divampate anche sui social network, dove qualcuno ha parlato, senza esagerare troppo di “follia”, ricordando che quel treno mancato ha mandato all’aria anche le coincidenze di molti.

E da Trenitalia sono arrivate le prime scuse. “Stiamo appurando i motivi della mancata fermata”, spigano, definendo però l’episodio non unico o surreale, bensì “raro”. Intanto i pendolari lasciati a terra sono stati fatti salire sul treno Frecciabianca successivo, passato dopo un’ora e fermatosi, questo sì, alla stazione.

Non è il primo imprevisto che si verifica su quella linea, come ricorda Rullo su Repubblica. Lo scorso settembre, infatti, ci sono state molte proteste dopo la proposta dell’assessore regionale ai Trasporti, Francesco Balocco, di trasferire i convogli di questo tipo sulla linea ad alta velocità Torino-Milano: una modifica che taglierebbe fuori proprio Vercelli dalle località servite dal Frecciabianca

To Top