Cronaca Italia

Verona, pullman a fuoco. Testimone: “Ho visto gente che bruciava viva”

Verona, pullman a fuoco. Testimone: "Ho visto gente che bruciava viva"

Verona, pullman a fuoco. Testimone: “Ho visto gente che bruciava viva” (Foto Ansa)

VERONA – “Ho visto gente che bruciava viva, sono immagini terribili che non potrò mai dimenticare”: è la drammatica testimonianza di uno degli automobilisti che hanno assistito all‘incidente del pullman ungherese di studenti in gita.

L’uomo era a bordo di un’auto che, venerdì sera, sulla autostrada A4 seguiva il pullman ed è rimasto bloccato in coda dopo l’incidente. “Sono sceso e mi sono diretto a piedi per vedere se ci fosse bisogno di aiuto. Si sentiva urlare – prosegue – le persone si mettevano le mani nei capelli. C’erano un paio di corpi che bruciavano, ancora vivi. C’erano altri corpi che erano stati sbalzati fuori dal pullman, ragazzi che erano usciti dal finestrino, in maniche corte, urlavano disperati in preda al terrore. Scene disumane. Sono tornato in auto: c’erano 3 gradi sotto zero, non si poteva restare fermi con il motore spento. Poco prima delle tre hanno liberato la carreggiata e siamo potuti ripartire. Ho scorto solo la carcassa del pullman, ormai completamente distrutto”.

L’incidente è avvenuto venerdì notte all’altezza dello svincolo di Verona Est in direzione Venezia, nel Comune di San Martino Buon Albergo. Secondo le prime ricostruzioni il pullman è andato a sbattete lateralmente contro il pilone del ponte incendiandosi. A causare lo sbandamento potrebbe essere stato un problema ad una ruota del mezzo, segnalato da un camionista che aveva visto in autostrada quel pullman.

A bordo del mezzo, proveniente dalla Francia e diretto in Ungheria, c’erano gli studenti di un liceo classico di Budapest accompagnati da alcuni insegnanti, qualche genitore e due autisti. In tutto 55 persone. Trentanove di loro sono rimasti feriti nell’incidente, e sedici sono morti. Difficile anche l’identificazione di alcuni corpi, completamente carbonizzati.
(Foto Ansa)

 

To Top