Blitz quotidiano
powered by aruba

Veronica Panarello incapace? Chiede risonanza magnetica…

RAGUSA – Una risonanza magnetica al cervello per dimostrare che Veronica Panarello è incapace di intendere e di volere. Questa la richiesta dei legali della difesa della Panarello, che continua a puntare il dito contro il suocero Andrea Stival, accusandolo dell’omicidio del piccolo Andrea Loris Stival a Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa.

La Panarello infatti accusa il suocero di averla riempita di complimenti e iniziato una relazione con lei. Nella sua ultima versione ha dichiarato che il nonno avrebbe ucciso il nipote dopo che li aveva visti consumare un rapporto nella cucina della loro casa, minacciando di raccontare tutto al padre David Stival.

Il sito LaPresse scrive che la donna si professa incapace di intendere e di volere e così durante La vita in diretta in onda su Rai 1 i legali hanno spiegato che la Panarello è pronta a sottoporsi ad una risonanza magnetica al cervello per dimostrare il suo stato mentale:

“Veronica Panarello, accusata dell’omicidio del figlio Loris Stival, sarebbe in grado di intendere e di volere. Questa l’indiscrezione che circola a proposito del caso del piccolo Loris, secondo quanto riportato da ‘La vita in diretta’ su Rai1. Veronica Panarello potrebbe essere sottoposta a una risonanza magnetica cerebrale per verificare lo stato mentale della donna, questa la richiesta della difesa. Continua anche l’analisi delle immagini delle telecamere lungo il percorso effettuato da Veronica Panarello in auto il giorno della morte del figlio per capire se fosse sola”.

 

Immagine 1 di 24
  • Andrea Stival: "Veronica Panarello mi accusa per vendetta"
  • Il piccolo Loris
  • Secondo l'accusa questa è la sagoma di Loris
  • Un articolo di Giallo
  • Un articolo del Messaggero
  • Andrea Loris Stival, papà Davide sarà assunto dal Comune di Vittoria
Immagine 1 di 24

PER SAPERNE DI PIU'