Blitz quotidiano
powered by aruba

Veronica Panarello, nuova risonanza magnetica alla testa

RAGUSA – Veronica Panarello dovrà sottoporsi di nuovo a risonanza magnetica. La donna, accusata di aver ucciso il figlio Andrea Loris Stival a Santa Croce Camerina (in provincia di Ragusa) si è già sottoposta in passato ad analoghi esami medici.

Ricorda AdnKronos:

La donna, in carcere dal 8 dicembre 2014, è accusata di avere ucciso il figlio Loris e di averne occultato il cadavere. Di recente ha accusato di complicità anche il suocero Andrea Stival.

Oggi la donna sarà accompagnata in una clinica di Catania per gli esami richiesti dal neuropsicopatologo dell’università di Padova, Giuseppe Sartori e dallo psichiatra Pietro Pierini dell’ateneo di Pisa, consulenti della difesa di Panarello, “per verificare le condizioni neuroradiologiche, morfologiche e funzionali”.

Già nelle scorse settimane era stata fatta una risonanza magnetica alla testa per dimostrare che Veronica non era in grado di intendere e di volere. Il legale della donna, Francesco Villardita, parlò di “una tecnica in grado di verificare la conformazione del cervello e capire se ci sono malformazioni congenite”. Per l’avvocato “una certa sintomatologia complessa e una certa anomalia comportamentale sono già state rilevate. Ha avuto un passato difficile e complesso e i medici di barcellona Pozzo di Gotto hanno già stabilito che la Panarello soffre di un disturbo della personalità”.

Immagine 1 di 24
  • Andrea Stival: "Veronica Panarello mi accusa per vendetta"
  • Il piccolo Loris
  • Secondo l'accusa questa è la sagoma di Loris
  • Un articolo di Giallo
  • Un articolo del Messaggero
  • Andrea Loris Stival, papà Davide sarà assunto dal Comune di Vittoria
Immagine 1 di 24