Blitz quotidiano
powered by aruba

Veronica Panarello perizia psichiatrica fa slittare processo

RAGUSA – Veronica Panarello, perizia psichiatrica fa slittare processo. Il Gup di Ragusa, Andrea Reale, davanti al quale si celebra il processo, col rito abbreviato, a Veronica Panarello per omicidio premeditato e occultamento di cadavere ha concesso una proroga di 40 giorni ai periti e ai consulenti di parte per redigere e consegnare la perizia psichiatrica sulla donna. Un ulteriore ‘accesso’ è previsto nelle prossime settimane nel carcere di Catania dove è detenuta.

Poiché il processo è condizionato alla perizia la prossima udienza prevista per il 17 marzo, slitterà e sarà rinviata a data ancora da destinare.

Intanto oggi 3 marzo è stato il giorno del lungo interrogatorio ad Andrea Stival, suocero della Panarello che quest’ultima accusa di aver ucciso Loris perché il figlio li avrebbe visti fare in casa.
Andrea Stival ha respinto seccamente tutte le accuse, sia quelle relative a una possibile relazione, sia quelle relative all’omicidio. L’interrogatorio è durato ben cinque ore. Tempo in cui, dicono i legali di Stival, l’uomo ha risposto a tutte le domande dicendosi “sbigottito” e definendo “assurde” le accuse di Veronica Panarello.

La posizione di Andrea Stival è stata poco dopo confermata dalla sua compagna che ha ribadito: “Eravamo insieme nel momento in cui il piccolo Loris è stato ucciso”.

Immagine 1 di 7
  • Veronica Panarello, perizia psichiatrica fa slittare processo
  • Andrea Stival
Immagine 1 di 7