Blitz quotidiano
powered by aruba

Veronica Panarello, VIDEO perizia a Quarto Grado: canta, sale su una sedia…

ROMA – Nell’ultima puntata di Quarto Grado, il programma in onda su Rete 4 andato in onda venerdì 21 ottobre, è stato mostrato un video (CLICCA QUI) di un colloquio in carcere di Veronica Panarello, la donna condannata in primo grido a 30 anni di carcere per l’omicidio del figlio Loris Stival, con i periti incaricati dal giudice, su richiesta dell’avvocato Villardita che difende la donna, di valutarne la salute mentale.

Nel video si vede una Veronica Paranello quasi irriconoscibile, canta “Ti regalerò una rosa” di Cristicchi e fa discorsi senza senso. In studio l’avvocato di Davide Stival, il padre del bambino ucciso, commenta le immagini:

“L’ho sempre sostenuto in maniera forte durante tutto il processo, l’ho pure sfidata in aula dandole del tu ed invitandola a dire la verità” – ha detto Daniele Scrofani – “sale sulla sedia, si copre con il giubbotto e dice di sentire freddo … come se stesse seguendo  un copione … ciò mi porta a concludere in modo assolutamente certo che la sua è finzione”.

I medici che hanno esaminato Veronica Panarello, ne hanno decretato la piena capacità di intendere e di volere, pur riconoscendo “tratti disarmonici” della sua personalità.

“Andrea?! C’è Andrea? No! No! Andrea no!”, esclama la donna nel video, sembra in stato di choc, alludendo al suocero, contro cui lei stessa ha puntato il dito, affermando che avrebbe ucciso il nipote perché aveva scoperto della loro relazione extraconiugale. Una accusa che però non ha condizionato le scelte dei magistrati che hanno condannato la donna alla pena richiesta dalla procura, 30 anni, per l’omicidio del piccolo Loris.


PER SAPERNE DI PIU'