Blitz quotidiano
powered by aruba

Vicenza, fermato dalla Gdf ingoia un panetto di coca: morto

VICENZA – Quando ha visto i due finanzieri avvicinarsi alla sua auto ha ingoiato tutta la cocaina che aveva con sé. E’ morto così un tunisino di 32 anni, El Arabi Ajimi detto “Arbi”. Un’overdose lo ha stroncato dopo pochi minuti. L’uomo, regolare in Italia e sposato con una donna vicentina, era già noto alle forze dell’ordine per precedenti penali legati soprattutto all’attività di spaccio.

Lo hanno fermato durante un regolare controllo sul territorio nel parcheggio esterno del supermercato Prix, in viale San Lazzaro a Vicenza. Quando gli uomini della Guardia di Finanza hanno bussato al finestrino della sua Mercedes, Arbi ha inghiottito un intero panetto di cocaina. Poi aveva provato a scappare, ma nel frattempo ha continuato a prendere a morsi il panetto di cocaina che teneva in pugno. Poche decine di metri la stessa droga lo ha fermato: l’uomo si è accasciato a terra e ha collassato.

Tempestivo è stato l’intervento di un’ambulanza del Suem 118: i sanitari hanno provato a rianimarlo sul posto, ma per l’uomo non c’è stato più nulla da fare. All’interno dell’auto i militari hanno trovato altre tracce di cocaina, ma nessun’altro involucro. La Procura di Vicenza ha aperto un’inchiesta, mentre il pm di turno Brunino ordinerà probabilmente l’autopsia. Sono in corso indagini anche per capire dove l’uomo possa essersi rifornito.