Cronaca Italia

VIDEO Roma, ragazza in giro: gli apprezzamenti dei vigili

VIDEO Roma, ragazza in giro: gli apprezzamenti dei vigili

Roma, ragazza in giro: gli apprezzamenti dei vigili

ROMA – L’allerta sicurezza è alta, con il rischio attentati terroristici e il Giubileo in corso. Ma le forze dell’ordine non si perdono le belle ragazze che passano. Lo sanno molte abitanti della capitale, e ora lo mostra un video girato da Fabio Butera di Repubblica.  Si va dal classico “Bella” ai fischi, da “dove vai?” a “sei sola?”. Alcuni si spingono fino a “Bellissima”, con la variante anglofona “beautiful” ma il più sfrontato è quello che dice “te farei una foto”.

E le ragazze che dicono: pochissime quelle che dicono che “non è un problema”. Le altre (soprattutto straniere) si lamentano perché “non possiamo coprirci per non essere guardate” e perché gli agenti “dovrebbero concentrarsi sul loro lavoro”. “In America”, dice una, “una cosa del genere non accadrebbe mai, creerebbe tantissimo disagio”.

In occasione dell’Anno Santo indetto da papa Francesco a Roma proprio poche settimane dopo la strage di Parigi in cui hanno perso la vita 130 persone la mobilitazione di forze dell’ordine è massiccia. Si attendono milioni di turisti da tutto il mondo. Sono arrivati anche agenti spagnoli e inglesi. Ma quelli italiani si fanno notare non solo per proteggere i cittadini.

Il giornalista di Repubblica ha documentato la giornata di una giovane donna a passeggio da sola per Roma. Quel che è successo è il peggio dei luoghi comuni sui maschi italiani: fischi, commenti, domande. Approcci più da cittadini comuni molto focosi che da forze dell’ordine.

Nel filmato si vedono poi i commenti di alcune ragazze italiane e turiste straniere che raccontano le loro esperienze ad andare in giro per Roma, e tutte confermano le attenzioni da parte di vigili e agenti.

Il filmato ricorda un video girato tempo fa da una ragazza al Cairo, in Egitto. Anche in quel video si vedevano le attenzioni spesso esagerate dei passanti. E è particolare notare come i due video, uno girato nella capitale italiana e uno in quella egiziano, uno che riprende le forze dell’ordine e l’altro dei semplici ragazzi, siano molto simili.

To Top