Blitz quotidiano
powered by aruba

VIDEO Tg3 Anna Carino: “Mio marito mi raccontò su Cucchi…”

Parla Anna Carino, moglie del carabiniere Raffaele D'Alessandro: "Mio marito si vantò di averne date tante Stefano Cucchi...Ilaria scusa".

ROMA – “La verità che so sul caso Cucchi? Quello che lui mi ha raccontato, che loro quella sera gliene hanno date tante, questo è il termine che ha usato”. Ha parlato al Tg3 Anna Carino, ex moglie del carabiniere Raffaele D’Alessandro, indagato per la morte di Stefano Cucchi. Lo raccontava spavaldo? “Purtroppo sì, quasi vantandosene, forse si sentiva intoccabile, ha voluto raccontare quella vicenda così, divertito”, ha detto Carino, che si dice pronta a testimoniare. “Ho incontrato Ilaria e le ho chiesto scusa per non aver parlato prima”.

“Perchè ho deciso di parlare? Perchè è giusto che a quella famiglia venga data giustizia. Ho voluto incontrare Ilaria per chiederle scusa, per fargli capire che mi dispiace, che avrei dovuto parlare prima, ma non l’ho fatto perché avevo paura, ho tre bambini, quindi non è facile”. Così al Tg3 Anna Carino, ex moglie di Raffaele D’Alessandro – con cui ha avuto due dei tre figli -, uno dei carabinieri indagati nell’inchiesta bis per la morte di Stefano Cucchi. “Ilaria mi ha detto solo ‘grazie, immagino quanto possa essere stato difficile'”, ha aggiunto.

La conversazione tra la donna e l’ex marito, intercettata dagli investigatori, è negli atti dell’indagine. Carino ha detto che uno dei figli ha sentito le notizie sul padre, indagato per il “violentissimo pestaggio” (secondo i pm) sul giovane romano dopo l’arresto per droga nel 2009, e di avergli detto che “purtroppo il padre anni fa ha fatto qualcosa di sbagliato e dovrà pagarne le conseguenze, non si sa quali saranno”. “Qualsiasi cosa possa aver fatto questo ragazzo – ha concluso -, massacrarlo così di botte non credo sia giustificabile”.


PER SAPERNE DI PIU'