Cronaca Italia

Vincenzo Abate, è morto il ginecologo pioniere della fecondazione artificiale

Vincenzo Abate

Vincenzo Abate

NAPOLI – E’ morto all’età di 86 anni Vincenzo Abate, il ginecologo che per primo riuscì a far nascere una bambina concepita in provetta. Era l’11 gennaio del 1983 allorché vide la luce nella clinica Villalba di Agnano (Napoli) Alessandra Abbisogno, passata alla storia come la prima bambina nata attraverso la fecondazione artificiale extracorporea.

“Vincenzo Abate è stato un maestro che univa le capacità di insegnamento alle doti scientifiche, testimoniate dal fatto di aver creato una scuola che ha dato origine alla disciplina della fisiopatologia della riproduzione umana”. Il presidente dell’Ordine dei medici di Napoli, Silvestro Scotti, ricorda così all’AdnKronos Salute il ginecologo napoletano, pioniere della fecondazione assistita, morto oggi nel capoluogo campano all’età di 86 anni.

“Aveva anche una grande capacità di insegnamento – racconta – oltre ad essere uno scienziato di spessore. La sua scomparsa lascia un sentimento di tristezza nel mondo dei medici napoletani e italiani. Abate ha testimoniato la vivacità scientifica della scuola medica della città partenopea”, conclude Scotti rappresentando, a nome di tutti i camici bianchi napoletani, il cordoglio alla famiglia dello scienziato scomparso.

To Top