Cronaca Italia

Virginia Raggi ordina stop alcol da mezzanotte in 14 municipi su 15. Tutti tranne il suo

Virginia Raggi ordina stop alcol da mezzanotte in 14 municipi su 15. Tutti tranne il suo

Virginia Raggi ordina stop alcol da mezzanotte in 14 municipi su 15. Tutti tranne il suo

ROMA – Virginia Raggi ordina stop alcol da mezzanotte in 14 municipi su 15. Tutti tranne il suo. A Roma, il consumo di bevande alcoliche e superalcoliche (birra e cocktail) è vietato in strada tutti i giorni della settimana dalla mezzanotte: la sanzione è di 150 euro. Il divieto scatta alle 22 se i contenitori sono di vetro: vale in tutti i municipi tranne il XIV, proprio quello dove vive il sindaco Virginia Raggi che ha appena firmato l’ordinanza.

“Vogliamo che durante l’estate le serate romane non vengano rovinate da episodi legati a un eccessivo consumo di alcol nelle strade e nelle piazze della città. Per questo oggi ho firmato un’ordinanza, valida dal 7 luglio al 31 ottobre, che stabilisce alcuni limiti al consumo di bevande alcoliche nelle ore serali. Rispetto agli anni passati, le restrizioni riguardano un numero maggiore di aree: sono coinvolti 14 Municipi su 15 e le vie interessate sono indicate dettagliatamente nell’ordinanza pubblicata sul sito istituzionale di Roma Capitale”. Così su Fb la sindaca di Roma.

Raggi ha omesso di dire però che il municipio risparmiato è proprio quello dove risiede (a Ottavia nel muncipio di Boccea), quadrante nord-ovest della città: non che qui ci sia una movida apprezzabile, nel senso di caos, schiamazzi notturni, ubriachi che urinano in strada… Però è difficile pensare che il resto della città sia tutta una immensa Trastevere zeppa di giovani urlanti e in preda ai fumi dell’alcol.

Sul testo si legge: “Dalle ore 24 alle ore 7 sarà vietata la vendita di bevande alcoliche e superalcoliche da parte di chiunque risulti, a vario titolo e in forme diverse, autorizzato e/o legittimato alla vendita al dettaglio, per asporto, nonché attraverso distributori automatici e presso attività di somministrazione di alimenti e bevande. Sanzione amministrativa pecuniaria pari a 280 euro”.

“Dalle ore 2 alle ore 7 – prosegue la nota del Campidoglio – sarà vietata la somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche, da parte chiunque risulti, a vario titolo e in forme diverse, autorizzato alla somministrazione di alimenti e bevande, anche nelle aree esterne attrezzate di pertinenza del locale, o attraverso distributori automatici e in circoli privati. Sanzione amministrativa pecuniaria pari a 280 euro”.

To Top