Blitz quotidiano
powered by aruba

Vittorio Veneto. Assegni alle famiglie numerose, esclusi gli immigrati

Avete tre o più figli? Bene, siete una famiglia numerosa e avete diritto a tredici assegni mensili da 129,79 euro. Extracomunitari? Allora non vi spetta nessun aiuto economico. Accade a Vittorio Veneto, dove gli immigrati sono esclusi dai sussidi per le famiglie in difficoltà. In questi giorni si stanno chiudendo i termini per richiedere gli assegni di sostegno e, inevitabilmente, si è alzato il polverone.

Il sindaco Gianantonio Da Re ha cercato di sedare le polemiche sul nascere: “Non è una discriminazione, lo prevede la legge regionale. Credo che in tempi come questi di restrizioni dobbiamo aiutare anzitutto le nostre famiglie, quelle italiane, e solo se restano risorse anche le altre. Il bilancio comunale ci impone delle priorità – ha precisato il primo cittadino di Vittorio Veneto – e ritengo che a parità di reddito, la precedenza ce l’abbiano gli italiani ed i comunitari”.

Per gli immigrati extracomunitari è comunque possibile l’accesso all’assegno di maternità e ai contributi per i non autosufficienti. Alla futura madre basterà fare domanda entro sei mesi dal parto, essere in possesso della carta di soggiorno ed essere residente a Vittorio Veneto. L’assegno di cura è invece disponibile per le persone non autonome e assistite da badanti. In entrambi i casi dovranno essere rispettati i valori dell’Isee (Indicatore della situazione economica equivalente, il cui calcolo può essere richiesto ai Caf, centri di assistenza fiscale) previsti dalla legge regionale: 32.448,22 euro l’anno per le madri venture, 15.444,83 euro per le persone che hanno bisogno di assistenza.

*Scuola di Giornalismo Luiss


PER SAPERNE DI PIU'

*campi obbligatori